Bussola

Assemblea (discussione e votazione)

Sommario

Inquadramento | I poteri di direzione del presidente dell'assemblea | Il diritto dei partecipanti di esprimere le proprie opinioni | Le decisioni da adottare sugli argomenti all'ordine del giorno | Modalità di votazione | Plurime proprietà | Immobile in comproprietà | Condominio parziale | Il corretto computo dei voti | Casistica | Guida all'approfondimento |

 

Il codice civile non ha prescritto una particolare forma dell'iter assembleare - salvo espresse disposizioni specifiche eventualmente contenute nel regolamento condominiale - ma la prassi ne ha fissato, quasi in modo definitivo, le caratteristiche: al riguardo, si è soliti distinguere gli adempimenti relativi allo svolgimento dell'assemblea in tre momenti, relativi alle formalità, rispettivamente, preliminari all'adozione della deliberazione, necessarie per l'adozione della stessa e successive all'adozione della decisione. In realtà, si tratta di distinzioni che rivestono un valore meramente classificatorio, nel senso che possono risultare utili solo come metodo pratico-operativo o per agevolare l'analisi, in quanto è importante soltanto che siano rispettati i requisiti previsti dalla legge (al limite, può considerarsi valida anche una deliberazione presa in applicazione a diverse procedure ed in base ad un diverso ordine cronologico).  Orbene, una volta conclusi i controlli preliminari, riguardanti la verifica se i presenti abbiano diritto di intervenire all'assemblea, quale sia il loro numero e quanti millesimi rappresentino, una volta acclarata la rituale convocazione (invito a tutti i soggetti legittimati, informazione preventiva sulle materie da discutere, osservanza del ...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento