Schede tecniche

L’indagine diagnostica strutturale

Sommario

Verifiche che possono essere eseguite in opera sulle componenti strutturali dell’edificio | Carotaggi in opera ed estrazione di campioni: carote, micro carote, stratigrafie | Qualità del calcestruzzo in opera: prova Pull Off, Windsor, Pull Out | Fessure e loro deformazioni: vetrini, deformometri, trasduttori di spostamento wireless | Caratteristiche della stratigrafia: georadar | Caratteristiche dei materiali in opera: indagini con ultrasuoni | Monitoraggio dinamico delle strutture | Verifiche meccaniche sulle murature: prova con martinetti piatti | Indagini su acciaio: potenziale elettrico – magnetoscopia – prove meccaniche | Prove di carico | Guida all'approfondimento |

 

L’indagine sulle caratteristiche dei componenti strutturali è il presupposto fondamentale per definire le cause che hanno prodotto un loro eventuale degrado e stabilire conseguentemente i corretti cicli d’intervento. Le modalità d’indagine possono essere condotte con strumentazioni facilmente utilizzabili in cantiere in quanto di peso e dimensioni contenute, oppure mediante prelievi invasivi allo scopo di avere risultati utili sul manufatto o campioni da portare in laboratorio per le relative prove chimiche, fisiche o meccaniche. Buona parte di queste attrezzature è conforme a specifiche normative e il loro utilizzo permetterà di effettuare un'indagine completa sull’edificio. La stessa strumentazione potrà essere utilizzata anche per effettuare dei controlli durante l’esecuzione dei lavori di ripristino o in fase di collaudo finale.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >