Schede tecniche

I nuovi criteri di ripartizione delle spese energetiche in condominio

Sommario

Aspetti generali | Gli esimenti dall'obbligo di contabilizzazione | La norma UNI 10200:2018 | Le novità dopo il d.lgs. n. 73/2020 | Questioni pratiche | Normativa rilevante |

 

Com'è noto a tutti coloro che vivono in condominio, il d.lgs. n. 102/2014 ha introdotto l'obbligo della contabilizzazione del calore in condominio. In pratica, al fine di garantire il risparmio energetico ed una maggiore efficienza, gli impianti di riscaldamento centralizzato dei condomini devono essere dotati di contatori individuali. La normativa è stata modificata con il d.lgs. n. 73/2020, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 14 luglio 2020 e in vigore a partire dal 29 dello stesso mese. Si tratta del decreto di recepimento della Direttiva europea 2018/2002, in attuazione della Direttiva 2012/27, che reca con sé alcune considerevoli novità che cambieranno nuovamente la modalità di ripartizione delle spese energetiche in àmbito condominiale, modificando il d.lgs. n. 102/2014, dopo le integrazioni apportate già dal d.lgs. n. 141/2016

Leggi dopo