Giurisprudenza commentata

Scioglimento della comunione ordinaria: ex uno plures … ma non sempre!

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Lo scioglimento della comunione ordinaria incontra un limite nell'impossibilità di garantire che sia preservata la destinazione d'uso della cosa, che non è solo quella primaria, ma anche quella che i comproprietari le hanno convenzionalmente assegnato; ciò non vuol dire, però, che la disciplina in questione si sovrapponga pedissequamente alla normativa dettata per il condominio, diverse essendo ratio e funzione degli artt. 1112 e 1119 c.c.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >