Giurisprudenza commentata

Libera determinazione del canone e pagamento di somme prive di giustificazione: dalla nullita' all'estorsione

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

La determinazione del canone nelle locazioni ad uso diverso e, nelle abitazioni, dal 1998 è libera, tuttavia rimane un vincolo rigoroso in ordine a tale libertà. L'autonomia, infatti, esclude che si possano concedere somme diverse: dal canone rigorosamente considerato - anche se graduato nel tempo - quale corrispettivo della locazione; dal rimborso di oneri e dal deposito cauzionale. Qualora, quindi, nel rapporto vengano considerati importi che non trovano corrispondenza nel sinallagma, deve ritenersi che...

Leggi dopo