Giurisprudenza commentata

L'amministratore non può chiedere il risarcimento per i danni da immissioni in favore dei singoli condomini

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Con la sentenza in commento, il Tribunale di Reggio Emilia sottolinea come l'amministratore di condominio possa domandare un risarcimento in sede giudiziale per i danni derivanti da immissioni sonore e di fumo unicamente in caso le stesse riguardino le parti comuni dell'edificio, con conseguente esclusione dei danni a parti dell'edificio in proprietà esclusiva dei condomini o pregiudizi patiti dagli stessi proprietari, neanche se l'assemblea l'autorizza all'unanimità.

Leggi dopo