Giurisprudenza commentata

Ipotizzabili anche gravi irregolarità atipiche nella revoca dell'amministratore di condominio

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Il Tribunale di Catania sottolinea come il novero delle irregolarità le quali, commesse dall'amministratore di condominio, cagionano la possibilità per i condomini di agire per la sua revoca, non è un elenco tassativo e limitato agli artt. 1129 e 1130 c.c., essendo possibile ipotizzare altre condotte atipiche. Al fine di legittimare la revoca del professionista, tuttavia, tali condotte devono essere ascrivibili direttamente all'amministratore e suscettibili di cagionare un danno al condominio e ai suoi condomini.

Leggi dopo