Giurisprudenza commentata

Installazione di cancello elettrico: nessun aggravio di spesa a carico dei condomini non proprietari di box

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Chiamato ad accertare la legittimità della delibera riguardante l'installazione e le spese di manutenzione di un cancello elettrico, il Tribunale adito ha evidenziato che questa non rappresenti un'innovazione della cosa comune. È ritenuta tale, infatti, non qualunque modificazione, ma quella che importa l'alterazione dell'entità sostanziale o il mutamento della originaria destinazione, in modo che le parti comuni, in seguito alle attività o alle opere innovative eseguite, conseguano una diversa consistenza materiale, ovvero vengono ad essere utilizzate per fini diversi da quelli precedenti. Pertanto, l'opera rientrante in tale categoria non giustifica alcun aggravio di spese condominiali, né in capo all'attore né agli altri condomini non proprietari di box, ai quali viene comunque garantito l'accesso con una chiave elettronica.

Leggi dopo