Giurisprudenza commentata

Diniego di rinnovo automatico alla prima scadenza per motivi diversi da quelli tassativi: escluso il risarcimento danni per il conduttore

Sommario

Massima | Il caso | La questione | La soluzione giuridica | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Il caso affrontato dalla Corte d'Appello di Bologna attiene agli effetti del diniego del locatore alla rinnovazione del contratto di locazione ad uso abitativo, alla prima scadenza, laddove nella comunicazione inviata dallo stesso locatore sia stata dichiarata l'intenzione di porre in essere lavori di ristrutturazione e manutenzione dell'appartamento diversi, per natura, a quelli previsti dall'art. 3, comma 1, l. n. 431/1998.

Leggi dopo