Giurisprudenza commentata

Danni da bagnamento del terrazzo, lesione del diritto dominicale e risarcibilità dei danni di varia tipologia

27 Agosto 2020 |

Trib. Catania

Lastrico solare

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Chiamato a pronunciarsi sulla richiesta di parte attrice, di rimozione delle opere realizzate sul lastrico solare di proprietà esclusiva del convenuto, in quanto causa del danno da bagnamento al proprio terrazzo e della conseguente impossibilità di farne uso, e del risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali da esso scaturiti, consistenti nell'esecuzione dei lavori di ripristino della pavimentazione della terrazza, e nel pregiudizio subito, a causa dell'impossibilità di fare uso della terrazza e dall'impossibilità di tenere aperte le finestre, causati delle esalazioni maleodoranti determinate dal ristagno d'acqua e di detriti, il Tribunale etneo - previamente rigettata l'eccezione di carenza di legittimazione passiva sollevata dal convenuto, che asseriva la responsabilità del condominio, proprietario dei pluviali tramite i quali le acque e i detriti erano confluiti nella terrazza attorea, ed accertato che i danni lamentati dall'attore fossero, da un lato, riconducibili alle opere realizzate dal convenuto sul proprio terrazzo, in spregio ai dettami di cui all'art. 1122 c.c., e, dall'altro, dall'uso della cosa comune, avvenuto oltre i limiti di cui agli artt. 1139, 1102 c.c. - dichiarava la responsabilità del convenuto per...

Leggi dopo