Giurisprudenza commentata

Contratto di locazione: uso della clausola risolutiva espressa e osservanza reciproca della buona fede

Sommario

Massima | Il caso | La questione | La soluzione giuridica | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Il Tribunale di Modena esamina un'interessante questione concernente l'uso corretto della clausola risolutiva espressa contenuta in un contratto di locazione, al fine di stabilire la sua possibile incidenza sul rapporto contrattuale in corso, nel rispetto della buona fede contrattuale, per quanto attiene all'esistenza o meno di una concreta lesione del diritto del locatore nel percepire tardivamente il singolo canone di locazione rispetto alla scadenza indicata nel contratto.

Leggi dopo