Focus

Quali controlli da parte dell’amministratore per la qualità dell’acqua nel condominio?

Sommario

Il quadro normativo | La competenza dell’ente erogatore | I doveri dell’amministratore in relazione alla sicurezza degli impianti e salubrità dell’acqua | L’amministratore è obbligato a sottoporre l’acqua a controlli periodici? | In conclusione | Guida all’approfondimento |

 

In àmbito condominiale, tra le innumerevoli attribuzioni poste a carico dell’amministratore, notevolmente ampliate per effetto dell’entrata in vigore della l. n. 220/2012 di modifica della precedente normativa, sono rimaste invariate quelle disposizioni che sono strettamente legate alla gestione del condominio. Tra queste assume particolare rilievo l’art. 1130, comma 1, n. 4), c.c., che impone all’amministratore l’obbligo di «compiere gli atti conservativi relativi alle parti comuni dell’edificio», là dove il termine “parti” è stato ritenuto applicabile, in via analogica, anche ai servizi.

Leggi dopo