Focus

Le nuove norme in tema di partecipazione alle assemblee condominiali in modalità di videoconferenza

Sommario

Il quadro normativo | Il contesto nel quale interviene la norma | Le previsioni della nuova norma | Il nuovo comma 6 dell'art. 66 disp. att. c.c. | Contenuto e modalità di manifestazione del consenso | Lo svolgimento dell'assemblea con modalità in videoconferenza | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

La l. n. 126 del 13 ottobre 2020, in sede di conversione del decreto-legge c.d. agosto (d.l. n. 104/ 2020), ha aggiunto, all'art. 63 del decreto, il comma 1-bis che - intervenendo sull'art. 66 disp. att. c.c. - detta disposizioni relative alla convocazione dell'assemblea di condominio che si svolga in via telematica ed alla partecipazione dei condomini all'assemblea “con modalità di videoconferenza”. In particolare, viene previsto, da un lato, che l'avviso di convocazione dell'assemblea, nel caso cui questa sia prevista con modalità di videoconferenza, debba fornire l'indicazione della piattaforma elettronica su cui si terrà la riunione e, dall'altro lato, che la partecipazione dei condomini all'assemblea possa avvenire con modalità in videoconferenza ove vi sia il consenso di tutti i condomini, pur nel caso in cui ciò non sia previsto dal regolamento di condominio. Si tratta di disposizioni innovative che pongono numerosi problemi di carattere interpretativo ed applicativo: nel testo che segue vengono esaminate alcune di queste criticità.

Leggi dopo